Neil Druckmann afferma che Sony lo ha citato erroneamente nel ridefinire i commenti sui giochi

di
Guglielmo D'Angelo
pubblicato 22 minuti fa / 135 visualizzazioni

Il capo dello studio e capo creativo di Naughty Dog, Neil Druckmann, in un post su Twitter ha dichiarato la sua recente intervista pubblicata su Il sito ufficiale di Sony è stato modificato e alla fine è stato citato erroneamente.

Advertisement

Druckmann nell'intervista originale pubblicata da Sony ha affermato che il prossimo gioco dello studio “potrebbe ridefinire la percezione tradizionale dei giochi”.

Nel suo post su Twitter ha dichiarato: “Questo non è proprio quello che ho detto.”

Advertisement

Ha continuato: “Modificando le mie sconclusionate risposte nella mia recente intervista con SONY, alcune delle mie parole, contesto e intenti sono purtroppo andati perduti. Bene, ecco la risposta completa, lunga e sconclusionata alla domanda finale sul nostro gioco futuro…”

Nel modificare le mie risposte sconclusionate nella mia recente intervista con SONY, alcune delle mie parole, contesto e intenti sono purtroppo andati persi. Bene, ecco la risposta completa e sconclusionata alla domanda finale sul nostro gioco futuro… pic.twitter.com/tVuxX3LYJF

— Neil Druckmann (@Neil_Druckmann) 25 maggio 2024

Druckmann nel tweet ha pubblicato la sua risposta completa all'intervistatore, che potete leggere di seguito:

Beh, sono stato molto fortunato, nel senso che l'ho già avuto. io ho il possibilità di realizzare molti dei miei progetti da sogno. Sto lavorando a uno nuovo proprio adesso. Ed è forse la cosa più emozionata che abbia mai provato finora per un progetto. Non posso parlarne altrimenti i nostri capi si arrabbieranno molto con me. E immagino che in generale stia succedendo qualcosa ora che penso sia molto bello. Il che significa che c'è un nuovo apprezzamento per i giochi che non avevo mai visto prima. Ad esempio, quando stavo crescendo, i giochi erano più una cosa da bambini. Adesso è chiaramente per tutti.

Ma è come se, se sei un giocatore, conosci il potenziale dei giochi, mentre i non giocatori non sanno davvero cosa si stanno perdendo. Ma la mia speranza era, quando l'abbiamo fatto L'ultimo di noi come programma televisivo che potremmo cambiare la situazione. E perché ne sono rimasto così coinvolto. Volevo così tanto che fosse bello, perché volevo che accadesse, che è come qualcuno che guarderà lo spettacolo e gli piacerà davvero.

Advertisement

E innamorarci di quei personaggi nello stesso modo in cui noi ci siamo innamorati di quei personaggi e della loro storia. E poi realizzare alla fine, “aspetta, è basato su un videogioco?” e poi vai a dare un'occhiata al gioco e osserva la ricchezza di narrazioni e tutto ciò che accade nei giochi.

Quindi ora sento che ci sono una sorta di riflettori sui giochi. E sai, Fallout è appena uscito. E questo è un grande successo per Amazon. E lo trovo davvero emozionante. Non perché i giochi debbano essere film o programmi TV, ma penso che in un certo senso apra gli occhi a un gruppo di persone che semplicemente non erano consapevoli del tipo di esperienze che esistono nei giochi.

Penso che in questo momento abbiamo raggiunto un punto critico in cui stiamo per decollare e le persone realizzeranno: “Oh mio Dio, ci sono tutte queste incredibili esperienze commoventi nei giochi!” Quindi, non sono solo entusiasta per questo gioco che stiamo realizzando – ed è qualcosa di veramente nuovo per noi – ma sono anche entusiasta di vedere come reagirà il mondo.

A causa di The L'ultimo di noi, e il successo dello spettacolo, le persone anche al di fuori del mondo dei giochi ci guardano per vedere cosa pubblicheremo dopo. Sono molto entusiasta vediamo quale sarà la reazione a questa cosa – e ne ho già parlato troppo. Mi fermerò qui. Quindi mi stai chiedendo i progetti dei miei sogni. Sono stato molto fortunato ad aver lavorato ai miei giochi preferiti con collaboratori incredibili e sono molto grato per loro.

Advertisement


Un giocatore appassionato e per tutta la vita, Guglielmo D'Angelo è stato presentato per la prima volta a VGChartz nel 2007. Dopo anni di supporto al sito, è stato assunto nel 2010 come analista junior, diventando analista capo nel 2012 e rilevando le stime hardware nel 2017. Ha ampliato il suo coinvolgimento in la comunità dei giocatori producendo contenuti in proprio Canale Youtube E Canale Twitch. Puoi contattare l'autore su Twitter @TrunksWD.

Altri articoli

Advertisement